Cerca QUI

Nel razzo esploso con rifornimenti Nasa anche uova di zanzara

Servivano per capire se insetti possono crescere senza gravita’ (ASCA) – New York, 30 ott 2014 – Fortunatamente nessuno e’ rimasto ferito, dopo che martedi’ scorso, pochi attimi dopo il momento del lancio, e’ esploso il razzo che avrebbe dovuto portare rifornimenti Nasa alla Stazione Spaziale Internazionale (Iss).
Nessuno, a parte delle uova di zanzara che non sono ovviamente sopravvissute. Quelle uova volutamente finite sul vettore Antares di Orbital Sciences (che ha un appalto da 1,9 miliardi di dollari con la Nasa per otto voli di rifornimento alla Stazione spaziale internazional, ognuno dal valore di 237 milioni) erano parte di un esperimento volto a capire se le zanzare possono crescere anche in assenza di gravita’. Come racconta il New York Times, l’esperimento era voluto da una scuola media di Berkeley Heights (New Jersey). Gli studenti potrebbero avere la possibilita’ di rispedire nello spazio il loro materiale a dicembre, quando e’ previsto il lancio di un razzo SpaceX – l’unica altra azienda americana che attualmente ha un accordo con la Nasa per spedire cargo nella stazione spaziale internazionale. Il gruppo ha completato la scorsa settimana il suo ultimo volo alla Iss. Dopo l’incidente – le cui cause sono ancora da chiarire – per il prossimo lancio di Antares infatti si dovrebbe aspettare piu’ del previsto. Spa-A24
Questa è una notizia dell’agenzia Asca.

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.