Cerca QUI

Nasa, nell'Artico in aumento radiazioni solari assorbite

Dal 2000 +5%, pari a 10 watts per metro quadro



Nuovo dato allarmante sulla salute dell'Artico: secondo i dati raccolti dai satelliti della Nasa, le radiazioni solari assorbite da questa regione nei mesi estivi hanno registrato un aumento del 5% dal 2000. E questa tendenza si allinea con un calo dei ghiacci nell'area nello stesso periodo, con conseguenze importanti: gli scienziati sottolineano infatti che se i ghiacci bianchi riflettono la luce del sole, le acque scure dell'oceano, al contrario, assorbono energia a livelli maggiori.

La diminuzione della riflessività (chiamata albedo) è una preoccupazione chiave ed assume un'importanza maggiore alla luce della contrazione dei ghiacci estivi registrata negli ultimi decenni: l'incremento della quantità di energia solare assorbita, infatti, accresce il riscaldamento in corso nella regione. E un aumento del 5%, che in apparenza può sembrare una crescita limitata, è in realtà un dato importante, soprattutto in considerazione che a livello globale la percentuale di assorbimento è rimasta sostanzialmente stabile.

Inoltre, se applicato a tutto l'oceano Glaciale Artico, questo cambiamento equivale ad una crescita dell'energia solare assorbita di circa 10 watts per metro quadro. E in alcune aree l'aumento è stato persino maggiore: zone come il mare di Beaufort, che ha registrato il maggiore calo dei ghiacci, mostra un incremento pari a 50 watts per metro quadro.

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.