Cerca QUI

Hubble: Foto da Brividi dei Pilastri della Creazione 20 anni dopo




Nuova vista dei Pilastri della Creazione, 20 anni dopo la prima foto. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Tra tutte le iconiche immagini ottenute dal Hubble Space Telescope durante la sua attività, poche sono diventate famose quanto quella dei "Pilastri della Creazione". La famosa nebulosa, parte della Nebulosa dell'Aquila, o M16, è una stupenda regione di formazione stellare con grandi strutture scolpite dal vento stellare in modo che sembrino pilastri. Dal punto di vista poetico, funziona come metafora perché stiamo letteralmente guardando a nubi in cui si stanno forgiando nuovi mondi.L'immagine originale fu scattata nel 1995, ma ora, 20 anni dopo, Hubble è tornato a riprendere questa regione con tutta la potenza della sua camera WFC-3, molto più avanzata di quella di cui era dotato all'epoca. Oltre alla nuova immagine in onde visibili che vedete sopra, Hubble ha scattato anche una nuova immagine dettagliata negli infrarossi, mostrando la struttura dei pilastri, ben oltre la polvere superficiale.


Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Particolare della nebulosa Pilastri della Creazione, vista dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Nuova spettacolare vista dei Pilastri della Creazione negli infrarossi. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Nuova spettacolare vista dei Pilastri della Creazione negli infrarossi. Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope

Se guardate attentamente le due immagini riuscite a vedere anche dove si trovano le stelle che stanno nascendo all'interno ed in che modo stanno scolpendo la nebulosa con la loro intensa radiazione. Siamo anche piuttosto fortunati a vedere ancora queste strutture dato che in termini cosmici durano solo istanti (poche centinaia di migliaia di anni).

Paragone tra i pilastri della creazione nel 1995 (destra) e nel 2015 (sinistra). Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope
Paragone tra i pilastri della creazione nel 1995 (destra) e nel 2015 (sinistra). Credit: NASA/ESA/Hubble Space Telescope

Anche se conosciamo molte altre strutture simili nella nostra galassia, queste sono particolari per la loro vicinanza: circa 6500 anni luce da noi. L'intera struttura, con una massa di circa 200 masse solari, è disposta in 3 grandi colonne, ognuna con gruppi di stelle diverse associate ad esse.
L'immagine è stata mostrata, insieme ai nuovi dati su questa regione, alla 225esima riunione della American Astronomical Society, che si sta svolgendo in questi giorni a Seattle, negli USA.

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.