Cerca QUI

I volti di Cerere


I volti di Cerere
NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA

Pubblicate le nuove immagini riprese durante la "First Rotation Characterization" del pianeta nano.
  Lo scorso 12 Febbraio, l'indomita sonda americana aveva di nuovo spento i suoi motori per oltre 24 ore allo scopo di osservare con i suoi strumenti (tra cui uno italiano) una intera rotazione di Cerere su se stesso. Ricordiamo che Cerere, con i suoi quasi 1000 km di diametro, è il più grande oggetto nella fascia degli asteroidi, nonchè il primo oggetto di questo tipo ad essere stato scoperto (sempre da un italiano) e, in base alla attuale classificazione UAI, anche il pianeta nano a noi più vicino.

Fino a 1 mese fa le migliori immagini di Cerere erano quelle riprese anni prima con il telescopio Hubble; esse mostravano pochi dettagli superiori ai 30 km/pixel. Poi Dawn ha cominciato a fare riprese sempre più ravvicinate e a risoluzione crescente, le ultime hanno una risoluzione più che doppia rispetto a quella di Hubble (14 km/pixel) e mostrano chiaramente una topografia ricca di crateri e scarpate nell'emisfero sud, metre la zona equatoriale è dominata da misteriose macchie chiare che potrebbero essere crateri recenti o magari depositi di ghiaccio (Cerere sembra avere anche una tenue atmosfera...).
 Adesso, con queste due nuove riprese effettuate da soli 83000 km di distanza, la risoluzione è ulteriormente raddoppiata e si vede come la superficie sia butterata di crateri di diverse dimensioni, alcuni con un picco centrale, e formatisi in diverse epoche, come testimoniano le sovrapposizioni e i bordi irregolari. In particolare, nella prima immagine sottostante, si intravede al centro un bacino di dimensioni veramente ragguardevoli (circa 1/3 del diametro di Cerere, ovvero 320km) dal bordo fortemente eroso; nella seconda immagine, oltre a un paio di crateri decisamente grandi vicino al bordo inferiore, si intravedono altre strutture topografiche che somigliano a catene di crateri e/o catene montuose. Non è ancora chiara la natura delle enigmatiche regioni molto chiare mentre si vede chiaramente come la forma del pianeta nano non sia perfettamente sferica nè ellissoidale ma presenti diverse irregolarità.
Eli
Eli2
Le nuove immagini riprocessate - Credit: ASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA - processing : E. Bonora
"Mentre ci avviciniamo lentamente sulla scena, i nostri occhi fissi sul Cerere e la sua danza planetaria, scopriamo che ci ha ingannato, non rivelandoci mai nulla di sè", ha detto Chris Russell, ricercatore principale della missione. "Ci aspettavamo di essere sorpresi; Non ci aspettavamo di essere così perplessi!".
 Nella composizione sottostante sono mostrati i miglioramenti in termini di dimensione apparente (colonna a sinistra) e nel dettaglio reale (colonna centrale) durante le varie campagne osservative degli ultimi 75 giorni.
Comparazione2
Comparazione tra immagini riprese a diverse distanza (nella colonna centrale sono riscalate in modo che Cerere abbia sempre le stesse dimensioni)
Credit: ASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA - processing : M. Di Lorenzo
 Nella figura in basso è visibile l'andamento della distanza e della velocità di Dawn rispetto a Cerere nello stesso periodo; sono evidenti le brevi soste nella spinta, dovute ai suddetti periodi di osservazione/comunicazione a partire da quello del 1 Dicembre.
Dawn1502long
 Nelle prime ore del 27 Gennaio, Dawn è penetrato nella sfera di influenza gravitazionale (o sfera di Hill) di Cerere ma la vera cattura gravitazionale si avrà solo il 6 Marzo, quando la velocità relativa scenderà sotto quella di fuga e l'energia totale di Dawn risulterà negativa.

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.