Cerca QUI

Il figlio di Leonard Nimoy dirigerà il documentario For the Love of Spock

Il doc arriverà in tempo per celebrare il 50esimo anniversario della prima messa in onda di Star Trek

Il figlio di Leonard Nimoy dirigerà il documentario For the Love of Spock Appena un mese dopo la morte dell’amatissimo Leonard Nimoy, lo Spock della serie originale di Star Trek, il figlio,Adam Nimoy, ha annunciato l’intenzione di produrre e dirigere un documentario basato sulla vita di suo padre dal titolo For the Love of Spock. Tale progetto avrà l’obiettivo di celebrare il cinquantesimo anniversario della messa in onda di Star Trek, avvenuta l’8 settembre del 1966, e l’interprete di Spock nel reboot cinematografico di J.J. Abrams, Zachary Quinto, sarà la voce narrante nel film.

«Questo documentario sarà un grande omaggio a mio padre», ha rivelato Adam Nimoy ai microfoni diVariety, continuando poi: «Abbiamo davvero molto materiale su cui lavorare, perché mio padre amava raccontare le storie ed era davvero affezionato al ruolo». Nimoy Jr. ha affermato che lui e suo padre avevano iniziato a discutere del progetto diversi mesi fa, convenendo insieme che si sarebbe dovuto concentrare sulla duratura natura di Spock e sul ritratto che Nimoy è riuscito a dare del logico umano-alieno primo ufficiale della nave stellare Enterprise.
Anche se affetto da broncopneumopatia cronica ostruttiva, Leonard Nimoy aveva continuato a lavorare sul progetto, parlandone anche con il figlio due giorni prima della sua morte. «Si sentiva come se avesse ancora molto tempo dalla sua parte, invece poi è peggiorato precipitosamente», ha detto Adam Nimoy al riguardo. «Sono rimasto così colpito dall’effusione d’affetto nei suoi confronti i giorni dopo la sua morte, che questo progetto sembra proprio la cosa giusta da fare».
Il regista avrebbe intenzione di produrre il documentario mediante finanziamenti convenzionali al cinema tradizionale, ma ha anche affermato di essere favorevole ad un crowdfunding su di un sito come Kickstarter.


Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.