Cerca QUI

Eclissi del 28 settembre, superluna colorata di rosso e mai così vicina alla Terra

Il nostro satellite non scomparirà del tutto ma sarà completamente coperto da un velo rosso scuro per più di un’ora. "Lo spettacolo è reso possibile dall’atmosfera della Terra, dato che il sottile strato di gas che ci circonda devia i raggi solari a causa della rifrazione", spiega Giuseppe Petricca, dell’Unione Astrofili Italiani




Per vedere di nuovo lo spettacolo che la Luna sta per offrirci bisognerà aspettare 18 anni. La notte tra domenica 27 e lunedì 28 ottobre, potremo ammirare l’elcissi di superluna. Il nostro satellite, infatti, si troverà alla minima distanza dalla Terra e apparirà rosso grazie all’ombra del nostro pianeta.

Quella di lunedì notte non sarà un’eclissi “normale” ma avrà la particolarità di avvenire nello stesso momento in cui la Luna sarà alla minima distanza dalla Terra, ad appena 356.876 chilometri. Il nostro satellite non scomparirà del tutto ma sarà completamente coperto da un velo rosso scuro per più di un’ora. Durante le eclissi totali la Luna infatti non scompare ma diventa molto scura e assume un colore rossastro.


“La ‘colpa’ – spiega Giuseppe Petricca, dell’Unione Astrofili Italiani – è tutta dell’atmosfera della Terra dato che il sottile strato di gas che ci circonda devia i raggi solari a causa della rifrazione”. Lo spettacolo sarà visibile da tutta l’Italia e inizierà in modo graduale a partire dalle 3,07 di lunedì. Il disco lunare si tingerà completamente di rosso per oltre un’ora, a partire dalle 4,11 fino alle 5,23.

Fonti

Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.