Cerca QUI

No Time No Space, "Parlami dell'esistenza di mondi lontanissimi"

Dopo il bellissimo concerto di ieri sera di Battiato e Alice a Firenze, in piazza della Santissima Annunziata (mi sento in dovere di dire, però, di un Battiato ormai, a livello vocale, logoro), mi è venuta voglia di pubblicare un articolo su di una sua particolare canzone che tratta di spazio, di "viaggi interstellari". "Seguimmo per istinto le scie delle comete come avanguardie di un altro sistema solare", così recita il cantante siculo nella canzone No Time No Space.

Qui di seguito, il mio resoconto fotografico del concerto, tra l'altro, come ho già detto, bellissimo, dove i due cantanti sono riusciti a coinvolgere il pubblico e a farlo divertire.


Io sotto il palco






No time No Space, Franco Battiato


Nessun commento:

Posta un commento

Salve! Ogni lettore è invitato a commentare qualsiasi post voglia, ed è un bene il confronto d'idee. Sono dunque io, Riccardo Perilli, ad invitare ognuno di voi, carissimi lettori, a commentare i post che scrivo o condivido. Le uniche due cose che chiedo di rispettare, per chiunque commenti, è che mi scriva poi, in fondo al proprio commento, un nome (non importa il cognome, mi raccomando!) al quale possa far riferimento per rispondergli (altrimenti appare "Commento in anonimo"); e che poi clicchi sulla spunta "inviami notifiche", in modo da poter restare sempre aggiornato sulle risposte che fornirò, e quelle che scriveranno gli altri lettori.
Ringrazio, nel frattempo, in attesa di vostri nuovi commenti, chi già ha commentato e chi commenterà.

Per contattarmi

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore,
vogliate comunicarmelo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto
a variazioni nel tempo.